MALI SVIJET, quintetto di fiati di Sarajevo (Bosnia ed Erzegovina)

Dall’Orchestra Filarmonica di Sarajevo

Venerdì 4 Agosto

Ore 21.00, oratorio del Saliente, Quarna Sotto

 

Roberta Nobile, flauto: 

Nata nel 1992 a Torino, si è diplomata in flauto nel Conservatorio della sua città. Ha conseguito con il massimo dei voti la laurea di Biennio Sperimentale di II Livello ad indirizzo solistico-concertistico al Conservatorio “Cesare Pollini” di Padova sotto la guida del M° Claudio Montafia e con il massimo dei voti e la lode la laurea di Biennio di II Livello a indirizzo didattico presso il Conservatorio “Antonio Vivaldi” di Alessandria, dove ha inoltre conseguito con il massimo dei voti l’abilitazione per l’insegnamento strumentale nelle Scuole Secondarie di I Grado a Indirizzo Musicale e nei Licei Musicali.

Si è perfezionata con Andrea Oliva e Maurizio Valentini, ed attualmente studia con il primo flauto dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI Giampaolo Pretto.

Premiata in diversi concorsi nazionali e internazionali, nel 2015 ha ottenuto il terzo premio, con primo e secondo non assegnati, nel prestigioso concorso flautistico nazionale “Emanuele Krakamp”. Lo stesso anno, in duo col chitarrista Gabriele Balzerano, è stata selezionata tramite audizione per partecipare tre settimane alle attività artistiche della Hugh Hodgson School of Music di Athens, in Georgia (USA).

È risultata idonea, in qualità di primo e secondo flauto, per diverse compagini orchestrali, tra le quali l’European Union Youth Wind Orchestra (EUYWO) e l’Orchestra Giovanile Italiana. Con l’orchestra dell’Associazione Musicale “Abruzzo Musica” nel 2011 ha partecipato ad una tournèe in Cina, a Pechino Guangzhou e Shanghai. Ha incoso per le case discografiche Naxos e Velut Luna. Di recente, è stata selezionata per partecipare come artista all’”Aurora Fine Arts Festival” di Stoccolma che si terrà in agosto 2017, dove collaborerà con l’Aurora Chamber Orchestra presso il Royal College of Music della medesima città.

Ricopre il ruolo di secondo flauto presso l’Orchestra “Antonio Vivaldi”.
Megan Robbins, oboe

Nata a Denver (Stati Uniti) nel 1984, ha iniziato a studiare musica all’età di 8 anni, e a 13 anni a suonare l’oboe. Ha studiato  al Peabody Conservatory of Music e presso la Northwestern University, dove ha completato il Master ed il Dottorato in oboe nel 2014.

Ha fatto parte della Civic Orchestra di Chicago ed ha collaborato con la Chicago Symphony Orchestra, la Baltimore Symphony Orchestra, la Kenosha Symphony Orchestra e la Chicago Philharmonic Orchestra, sotto la guida di grandi direttori come Marin Alsop, James Conlon e John Williams.

Davide Argentiero, clarinetto

Ha intrapreso lo studio del clarinetto all’età di 10 anni, studiando prima con Claudio Carrara ed in seguito con Nicola Bulfone. Sotto la guida di quest’ultimo, nel 1998, ha ottenuto il diploma con il massimo dei voti e la lode presso l’Istituto Musicale Pareggiato “G.Puccini” di Gallarate.

Si è distinto in numerosi concorsi nazionali ed internazionali, vincendo il Primo Premio nei concorsi di Alassio, Stresa ed Asti.

Nel 2002 si è diplomato presso la Hochschule für musik di Monaco di Baviera sotto la guida del Prof. Ulf Rodenhaüser, ex primo clarinetto dei Berliner Philarmoniker e dell’Orchestra della Radio di Monaco di Baviera.

Risultato idoneo in varie audizioni, dal 2001 collabora con importanti orchestre italiane come l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, l’Orchestra e Filarmonica del Teatro alla Scala, l’Orchestra Haydn di Trento e Bolzano, i Pomeriggi Musicali di Milano, il Teatro Verdi di Trieste, il Teatro Lirico di Cagliari e l’Orchestra Toscanini di Parma.

Nel 2011 si è laureato in Ingegneria Civile presso il Politecnico di Milano.

Attualmente ricopre il ruolo di Primo Clarinetto presso la Mitteleuropa Orchestra.

Orazio Lodin, fagotto

Nato a Varese nel 1971 si è diplomato col massimo dei voti presso il Conservatorio di Milano nel 1993 e successivamente, sempre col massimo dei voti, presso la Scuola superiore di musica di Stoccarda sotto la guida del Maestro Sergio Azzolini.

È vincitore di concorso per l’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento ed il Teatro Regio di Torino ed inoltre risultato idoneo in altri prestigiosi teatri come il Maggio Musicale Fiorentino, il Teatro Carlo Felice di Genova, il Teatro Comunale di Bologna ed il Teatro “La Fenice” di Venezia.

È vincitore inoltre di audizioni presso l’Orchestra Giovanile Italiana, il Maggio Musicale Fiorentino, l’Orchestra Verdi di Milano e l’Orchestra Mediterranea, nonché idoneo presso il Teatro alla Scala di Milano e l’ECYO (Orchestra dei Giovani della Comunità Europea).

Ha effettuato produzioni in qualità di primo fagotto con il Teatro Regio di Torino, la Filarmonica del Teatro Regio di Torino, il Teatro Comunale di Bologna, il Maggio Musicale Fiorentino, l’Orchestra da Camera di Mantova, l’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento, l’Orchestra Verdi di Milano, l’Orchestra “Toscanini” di Parma e l’Orchestra del Festival Internazionale di Stresa.

Ha collaborato inoltre con la Filarmonica del Teatro alla Scala di Milano, l’Orchestra della Svizzera Italiana, l’Orchestra Sinfonica Nazionale RAI e la Mahler Chamber Orchestra.

Ha suonato sotto la guida dei più grandi direttori del nostro tempo, tra cui Gianandrea Noseda, Riccardo Chailly, Claudio Abbado, Semyon Bychkov, Riccardo Muti, Giuseppe Sinopoli, Wolfgang Sawallish, Carlo Maria Giulini, Seiji Ozawa, Zubin Mehta, Fabio Luisi, Valery Gergiev e George Prêtre.

Dal 2001 è fagottista del Teatro Regio di Torino.

Mattia Bussi, corno

Nato a Novara nel 1985, ha iniziato a suonare il corno a 7 anni.

Ha studiato presso il Conservatorio “Guido Cantelli” di Novara, l’Accademia del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino e il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Torino, dove si è diplomato a pieni voti nel 2009. Si è perfezionato con Ettore Bongiovanni, Ugo Favaro, Luca Benucci, Frank Lloyd e Stefan Dohr.

Ha collaborato con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, il Teatro Regio di Torino, la Stresa Festival Orchestra, il Teatro Nazionale Croato di Spalato, l’Orchestra Sinfonica di Aalborg e l’Orchestra Filarmonica di Belgrado.

Ha suonato sotto la direzione di grandi musicisti come Zubin Mehta, Marcello Rota e Gianandrea Noseda, e si è esibito come solista con l’Orchestra Filarmonica di Sarajevo ed altri numerosi ensemble.

E’ membro del quintetto di ottoni Brass Fever, del quintetto di fiati Mali Svijet e dell’ensemble Festina Lente ed ama suonare il corno delle Alpi, strumento tradizionale svizzero.

Dal 2009 al 2011 ha ricoperto il ruolo di secondo-quarto corno dell’Orchestra Sinfonica del Cairo, e dal 2011 è terzo corno dell’Orchestra Filarmonica di Sarajevo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>