Stagione 2021 - I Protagonisti
Insieme per ripartire!!

2 voci True Sax Concerto

Sabato 24 luglio ore 21:00 Fabbrica Grassi Concerto Sax 2 Voci True Voices Sax Quartet Daniele Manciocchi - Sax Soprano Carlo Micheli - Sax alto Davide Grottelli - Sax tenore David Brutti - Sax baritono

PDF Mosaico

Sabato 21 agosto ore 21,00 Fabbrica Grassi PDF Mosaico

Orchestra Liceo Gobetti

Venerdì 9 luglio ore 18,30 Fabbrica Grassi Orchestra del Liceo Gobetti di Omegna Concerto di fine Corso

Ensemble Pecelli

Domenica 18 Luglio ore 18,00 Oratorio del Saliente Ensemble Pecelli Marco Rainelli Flauto solista Andrea Pecelli Direttore

GMO Orchestra

Sabato 3 luglio ore 21,00 Piazza Quarna Sopra GMO Orchestra

Clarionet

Clarinetti antichi - Venerdì 30 Luglio ore 21,00 Concerto Chiesa del Saliente - Sabato 31 luglio ore 10,00 MASTERCLASS Docente Rocco Carbonara ore 16,00 Conferenza C/o Auditorium del Museo Relatore Prof. Francesco Carreras

David Brutti - Nicola Lamon

Sabato 7 agosto ore 17,00 David Brutti: cornetto Nicola Lamon: organo Passeggiata Musicale alla scoperta degli Organi storici di Quarna

Banda Quarna

Domenica 8 agosto ore 6,00 Concerto all'alba Piazzale Belvedere Quarna Sopra Corpo Musicale Egidio Rampone di Quarna

Giuseppe Garbarino

Sabato18 settembre - ore 10,00 Fabbrica GRASSI Incontro con Giuseppe Garbarino - ore 21,00 Concerto "Musica per gli Amici" Alessandro Licostini - clarinetto Vittoria Licostini - voce soprano Simone Faraoni - pianoforte Giuseppe Canone - sax soprano Marco Rampone - sax alto Luca Barchi - sax tenore David Brutti - sax baritono

 

Belvedere Quarna Sopra ore 6,00 CONCERTO all'alba 2ª Edizione

Un saluto musicale al nuovo giorno. Musica e canto uniti per festeggiare il sole che nasce dietro al Mottarone e si riflette sul Lago d'Orta

 

Il Corpo Musicale Egidio Rampone di Quarna propone un Concerto/Prova aperta alla Fornaca
ore 20,30

In questo anno particolare per il Covid ci stiamo ingegnando per trovare alternative alle esecuzioni tradizionali.

 

L’Orchestra dei Giovani Musicisti Ossolani, anche conosciuta come GMO, è nata nel 2001 da un’innovativa idea del Maestro Alberto Lanza:

dare la possibilità a “musicisti in erba” di fare la loro prima esperienza di musica d’insieme unendo strumenti a fiato, archi, percussioni e strumenti digitali in un unico gruppo.

L’idea è risultata vincente e ad oggi il gruppo è composto da circa 100 elementi compresi tra i 10 ed i 30 anni provenienti da tutta la provincia del VCO, dal Novarese e dalla provincia di Milano.

Il repertorio del gruppo si ispira da molti anni a musiche tratte dalle più belle colonne sonore dei film e dei musical più famosi di tutti i tempi,  inoltre l’orchestra ha avuto la possibilità di esibirsi in un secondo repertorio di  musiche originali che hanno come tema i paesaggi della Val d’Ossola; i GMO si sono anche lungamente cimentati con successo su un terzo repertorio che si ispira a musiche provenienti dal continente americano.

I molteplici timbri dovuti alle diverse tipologie di strumenti, il repertorio affascinante ed avvincente,

l’energia che i ragazzi trasmettono attraverso la musica che suonano, danno vita ad un’orchestra straordinaria ed unica nel suo genere. L’orchestra è formata da strumenti a fiato (flauti, clarinetti, saxofoni, trombe, tromboni, corni), archi (violini, violoncelli, contrabbasso), fisarmonica, pianoforti digitali, chitarre, basso elettrico, batteria, svariati strumenti a percussione e voce solista in alcuni brani.

I GMO in 19 anni hanno realizzato più di 300 concerti in tutta Europa.

 

David Brutti è nato a Foligno nel 1979. Ha studiato saxofono con Jean-Marie Londeix e Marie Bernadette Charrier presso il Conservatorio di Bordeaux, ottenendo la “Medaille d’Or”, e con Pier Narciso Masi presso “Accademia Pianistica Internazionale di Imola”, ottenendo il Master in Musica da Camera. Dal 2000 al 2008 David Brutti è stato premiato in oltre quindici competizioni internazionali e nazionali tra cui il Gaudeamus Interpreters Competition 2007 – Amsterdam, e “What’s next 2006 ” – Nuova Consonanza.

Ha tenuto Masterclass presso il Royal College of Music – Londra, il Konservatorium Wien, e presso il Conservatorio Superior de las Islas Baleares – Palma de Mallorca dove attualmente ricopre il ruolo di docente di Saxofono

 

Il Trio Clarionet nasce nel 2019 dalla passione dei tre musicisti (Rocco Carbonara, Lycia Gialdi e Stefano Rapetti) per la ricerca del suono autentico degli strumenti da cui i compositori, dall’epoca di Mozart fino alla metà dell’800, sentivano suonare le proprie opere. Rinunciando alla maggior comodità tecnica degli strumenti moderni, ricerchiamo le prassi esecutive e le caratteristiche timbriche dei clarinetti che eseguivano le musiche, allora appena composte, degli autori del Periodo Classico.

Progetto “PARLA PIETRO PIANA”

con Rocco Carbonara, Clarionet Ensemble (Rocco Carbonara, Lycia Gialdi, Stefano Rapetti) e Francesco Carreras.

Con un incontro tenuto da Francesco Carreras e un concerto con strumenti d’epoca del Trio Clarionet viene messa in luce la figura di Pietro Piana, uno dei più importanti e raffinati costruttori di strumenti a fiato italiani della prima metà del XIX secolo. Nato a Fornero nel 1785, Pietro Piana iniziò la sua prestigiosa attività a Milano intorno al 1811 e la condusse sino a metà secolo. Morì a Milano nel 1858.

Durante la relazione del dottor Francesco Carreras, grande esperto di costruttori italiani di strumenti a fiato, sarà possibile vedere numerosi clarinetti e flauti di Pietro Piana tratti dalla collezione Carreras e dalla collezione Carbonara.

PROGRAMMA

  • Mozart  Divertimento n.4

  • Gherardeschi  4 Sonate

  • Mozart Arie da Don Giovanni e Nozze di Figaro

  • Rossini Aria da Barbiere di Siviglia (con Piana)

  • Verdi Aria da Rigoletto (con Piana)

  • Boufil  Trio op.7 n.1

 

ROCCO  CARBONARA

Dopo il diploma, conseguito a pieni voti presso il Conservatorio "G.Verdi" di Milano, perfeziona i suoi studi con Giuseppe Garbarino (Accademia Chigiana di Siena) ed Antony Pay (Accademia Internazionale L.Perosi di Biella).

In qualità di primo clarinetto ha suonato con l'Orchestra del Teatro Comunale di Treviso, l'Orchestra da Camera Milano Classica, l'Orchestra RAI di Milano, la Budapest Chamber Orchestra e l'Orchestra di Padova e del Veneto della quale è membro stabile dal 1989.

Ha collaborato e collabora con musicisti di livello internazionale quali, per citarne alcuni, Antony Pay, Antonio Ballista, Anahi Carfi, Marco Rizzi, Michele Lomuto, Gabriele Cassone, Trio di Parma, David Shifrin, il Quintetto Slowind di Lubjana, Luisa Castellani, Luigi Ferdinando Tagliavini, Eric Hoeprich suonando per le maggiori istituzioni musicali italiane ed europee.

Ha tenuto seminari sulle nuove tecniche del clarinetto per i corsi di composizione di Umberto Rotondi (Musica in Prospettiva di Perugia, 1991), di Giacomo Manzoni (Festival Frentano di Lanciano, 1994), di Azio Corghi (Fondazione Toscanini di Parma, 1996).

In qualità di solista con orchestra ha eseguito le Variazioni in do di Rossini, il Concertino op.26 di Weber, la Sinfonia Concertante di Mozart, il Doppio Concerto op.88 di Bruch, il Concerto di J.Stamitz. Sempre in qualità di solista con orchestra ha eseguito l’Introduzione Tema e Variazioni e le Variazioni a più strumenti obbligati, nella prima esecuzione in tempi moderni, di Gioacchino Rossini con l’Orchestra da Camera Milano Classica.

Dal 1997 si dedica allo studio e alla prassi esecutiva con il clarinetto antico. In questo ambito è stato solista con l’Accademia Barocca Hermanns di Perugia (eseguendo e incidendo per la casa discografica Bottega Discantica il concerto in re minore di Telemann per due chalumeaux e orchestra) e con l’Accademia Litta di Milano (eseguendo la Sinfonia Concertante K297b di W.A.Mozart, la concertante di K.Stamitz per clarinetto e fagotto, le Variazioni per clarinetto e orchestra di G.Rossini). Sempre con il clarinetto antico ha collaborato con l’Orchestra della Pietà de' Turchini di Napoli, l’Ensemble dell'Arcimboldo di Padova, l’Accademia Musica di Amsterdam , l’ Ensemble Augustantica di Aosta, l’Orchestra Auser Musici di Pisa, I Barocchisti di Lugano, il Complesso Barocco di Alan Curtis, il Merseburger Hofmusik di Lipsia, La VerdiBarocca di Milano, Les Musiciens du  Prince di Montecarlo e l’Innsbrucker Festwochen Orchestra.

Per Amadeus ha inciso le Serenate per fiati K375, K388 e K361 (Gran Partitta) di W.A.Mozart con clarinetto concertatore Antony Pay.

Ha registrato per Claves, Pilz, Ricordi, Velut Luna, Arcophon/Rivo Alto, Bottega Discantica, Limen.

Ha tenuto corsi e master class sul clarinetto storico presso i Conservatori di La Spezia, Trieste e l’Istituto Pareggiato di Gallarate.

E’ docente di clarinetto e clarinetto storico presso il Conservatorio A.Pedrollo di Vicenza.

 

LYCIA GIALDI

Laureata in Clarinetto e successivamente in Musica da Camera presso il Conservatorio di Parma, ha studiato con F.Meloni, perfezionandosi in corno di bassetto e clarinetto basso con D.Zanchetta.

 

Ha inciso con vari organici orchestrali e cameristici per le etichette discografiche Deutsche Grammophon, Warner Classics, Fonit Cetra, Nuova Era, Stradivarius, Dynamic, RAI Trade, MDG Recording, Tawa, Musica Viva Records ed è stata trasmessa in diretta televisiva per RAI 3 (Concerto al Quirinale, 31 dicembre 2005, clarinetto basso), diretta radiofonica per Radio 3 e per la ORF austriaca (rispettivamente per i Festival di Musica Antica di Vienna 2010 e Innsbruck 2018) e in differita per RAI 5 (Innsbruck Festival).

 

Collabora e ha collaborato con orchestre ed enti lirici quali: Orchestra Filarmonica del Teatro alla Scala, Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, Orchestra de “I Pomeriggi Musicali”, Orchestra del Teatro Bellini di Catania, Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari, Orchestra del Teatro Regio di Parma, Orchestra di Padova e del Veneto, Orchestra Internazionale d’Italia, Orchestra Milano Classica, Orchestra dell’Accademia del Teatro alla Scala, etc.) con direttori e solisti come D.Harding, L.Shambadal, M.Turkovic, H.Schellenberger, P.Domingo, K.Zimmeman, H.Soudant, W.Humburg, K.Blacher, A.Mayer, D.Renzetti, U.Benedetti Michelangeli, G.Cassone, B.Canino, R.Filippini, L.Nucci, V.La Scola, M.Pertusi, etc.

Si è esibita nelle principali città italiane ed estere nell’ambito di importanti festival e stagioni concertistiche (“Resonanzen” di Vienna, “Festival MITO” di Milano, “International Festival Mozart” di Rovereto, “Anima Mundi” di Pisa, “Serate Musicali di Milano”, “Verdi Festival” di Parma, “Gioventù Musicale d’Italia”, FAI di Parma e Brescia, etc.) nei maggiori teatri italiani ed europei quali: “Konzerthaus” di Vienna, “Gewandhaus” di Lipsia, “Tonhalle” di Zurigo, “Megarou Mousiki” di Atene, “Theatre an der Wien”, “L’Auditori” di Barcellona, “Palau de la Musica” di Valencia, “Onassis Cultural Centre” di Atene, “Teatro alla Scala” di Milano, “La Fenice” di Venezia, “Teatro dell’Opera” di Roma, “Politeama” di Palermo, “Bellini” di Catania, “Arcimboldi” di Milano, “Dal Verme” di Milano, “Verdi” di Trieste, “Regio” di Parma, “Grande” di Brescia, etc.

 

Idonea all’audizione, ha frequentato i corsi dell’Accademia per Professori d’Orchestra del Teatro alla Scala 2003/04 in qualità di clarinetto basso.

Laureata con il massimo dei voti in Clarinetto Storico presso il Conservatorio di Vicenza ha collaborato con orchestre barocche e classiche quali Kamerata Megarou Mousikis, Barock Orchestra of Patras, Armonia Atenea, Academia Montis Regalis, Orchestra barocca Silete Venti, Cremona Antiqua, Orchestra Barocca di Bologna, Accademia Hermans, Orchestra Classica Italiana, Oficina Musicum, Orchestra San Marco, etc., all’interno di stagioni e festival di musica antica tra cui: Salisburgo “Salzburger Festspiele” (Teatro Haus für Musik), Atene (Teatro Megarou Mousikis e Onassis Cultural Center), Innsbruck “Festwochen der Alten Musik” (Landestheater), Parigi (Théâtre des Champs-Élysées), Bergamo “Festival Donizetti Opera” (Teatro Sociale),  etc., con solisti del calibro di F.Fagioli e M.E.Cenic, effettuando incisioni discografiche per le etichette Deutsche Grammophon, Warner Classics, MDG International.

Nel gennaio 2010 ha partecipato in formazione cameristica alla prestigiosa stagione di musica antica “Resonanzen 2010” presso la Konzerthaus di Vienna su invito dello stesso teatro, concerto trasmesso in diretta radiofonica per la ORF (Österreichischer Rundfunk).

Come artista ha lavorato per agenzie internazionali quali Stage Door di Bologna e Parnassus Arts Productions di Vienna.

 

STEFANO RAPETTI

Si diploma in clarinetto con il massimo dei voti al Cons.“G. Cantelli” di Novara sotto la guida del M° Sandro Tognatti.

Partecipa a Master Class con Charles Neidich, Fabrizio Meloni e Alessandro Carbonare e nel 2003 ottiene, con il M°Thomas Friedli, il diploma dell’Accademia di Alto Perfezionamento presso l’Accademia “L. Perosi” di Biella con valutazione “eccellente”.

Ottiene borse di studio per vari corsi di formazione orchestrale, tra cui quelli dell’Orchestra Giovanile Italiana di Fiesole, dell’ Accademia del teatro La Scala (per due anni consecutivi, con il M° Denis Zanchetta) e del Conservatorio Paganini di Genova con Vincenzo Mariozzi.

Collabora con numerose orchestre (OCM Orchestra da Camera di Mantova, Teatro Coccia di Novara, Orch. Sinf. di Savona, Orchestra dell’Accademia della Scala, “I Virtuosi di Roma”, Orch. Sinf. del Piemonte, Orchestra Pressenda di Cuneo ecc.), tenendo concerti in sedi prestigiose quali il Lincoln Center di New York, il KKL di Lucerna, il Teatro Verdi di Firenze.

Nel 2005 ottiene l’idoneità per l’Orchestra dell’Arena di Verona, sia come clarinetto che come clarinetto piccolo.

Ha collaborato con numerose orchestre di fiati, tra cui l’Orchestra di fiati “Accademia”, la filarmonica di Lugano e OFSI (Orchestra di Fiati della Svizzera Italiana).

Dal 2008 si dedica allo studio della musica barocca e nel 2013 si diploma in flauto dolce barocco presso la Civica Scuola di Musica di Milano con il M° Daniele Bragetti (frequentando anche master class con Walter van Hauwe, Stefano Bragetti, Claudia Caffagni) e svolge attività concertistica con l’Ensemble Barocco Vermeer.

Dal 2015 intraprende un nuovo percorso in cui si fondono le competenze acquisite con il clarinetto moderno e quelle di musica antica, dedicandosi allo studio del clarinetto classico su strumenti originali del XVIII sec, sotto la guida del M°Rocco Carbonara (seguendo anche lezioni con Eric Hoeprich e Luca Lucchetta) con cui collabora nell’ambito del Clarionet Ensemble.

 

Giuseppe Garbarino, celeberrimo clarinettista e direttore d’orchestra oltre che compositore, si é diplomato in composizione con Bettinelli al Conservatorio “Boito” di Parma e in clarinetto al “Paganini” di Genova. Personalità poliedrica della vita musicale italiana, si impone all'attenzione internazionale come clarinettista vincendo il Concorso di Ginevra (1963) e ben cinque concorsi nazionali, tra cui quello alla Scala di Milano dove è stato I° Clarinetto tra il 1966 e il 1973.

Nel ’72 ha fondato l’Ensemble Garbarino col quale ha presentato alla Scala di Milano e in tutto il mondo opere di grandi autori del ‘900 (molte delle quali a lui dedicate) fra cui Petrassi, Donatoni, Clementi, Castiglioni, Xenakis, Scelsi.Tra i molti riconoscimenti avuti si annoverano il “Diapason d’Oro” della RAI (1971) e il “Viotti d’Oro” di Vercelli (1980). Nel 1983 ha fondato l’Orchestra Sammartini di Milano (per la divulgazione delle origini della sinfonia italiana), ospitando Carlo Zecchi ad inaugurarla.

Dal 1985 al 2003 é stato presidente della SIMC (Sezione italiana della ”International Society for contemporary music”). Ha diretto alla Scala (Milano), al Santa Cecilia (Roma), le orchestre RAI di Milano e Torino, oltre che nei più importanti teatri italiani.  

Ha diretto nei maggiori centri europei quali Madrid: Teatro Real “Filarmonica Nacional”; Parigi: Teatro Champs Elysee; Sofia (Sal Bulgaria) Orchestra “Pasdeloup Concerts” – Sinfonica della Radio Zagabria “Zagreb Filarmonia”; Olanda: Radio Hilversun; Polonia: Varsavia, Katowice, Danzica, Poznan, Krakovia, ecc.

 Regolare ospite dell’Orchestra Toscanini di Parma, con la quale per un decennio ha effettuato diverse tournèes presentando programmi di musica del ‘900 ai Festival di New York (1991), di Atene (1982) e di Parigi al Centre Pompidou-IRCAM (1994). Dall’89 al ’96 è stato direttore ospite all’Arena di Verona dove ha diretto svariati programmi, dal Requiem di Mozart a Strawinski, Varése, a tutto il Novecento.

 Di grande rilievo la sua attività didattica in varie Università inglesi e israeliane, al Conservatorio di Milano, all’Accademia Chigiana di Siena. Ha tenuto corsi di Alto perfezionamento orchestrale a Ravello, Fiesole, Saluzzo e a Cracovia.  Ha inciso per le case discografiche Cbs, Ducale, Nuova Era, Edi Pan.     Dalla fine degli anni '90 si intensifica la sua attività di compositore realizzando un cospicuo repertorio cameristico e sinfonico.

 

Sabato 18 settembre ore 21.00

Concerto  “Giuseppe Garbarino - Musica per gli amici”

 

  Alessandro Licostini          - clarinetto

  Vittoria Licostini                 - voce soprano

  Simone Faraoni                 - pianoforte

  Giuseppe Canone            - sax soprano

  Marco Rampone               - sax alto

  Luca Barchi                        - sax tenore

  David Brutti                       - sax baritono

 

Quarna Sotto alla  “Fabbrica Grassi”

Ingresso riservato ai Soci (Costo Tessera € 20,00)

 

Programma

Musiche  di Giuseppe Garbarino

 

BOUNCE (Varianti) per clarinetto e pianoforte

 

QUATTRO CANZONI (su testi di Gianni Bombaci) per voce e pianoforte (2018)

- In certi pendii

- Foglie

- Hai nome Michela

- Ciliegie

 

FIGURE IN OMBRA per Clarinetto e pianoforte (2018)

 

YELLOW SUITE per Quartetto di Sassofoni (2010)

- Promenade

- Bounce for Liza

- Nocturne

- Riff for Daisy

 

Quintetto PDF

 

Il “Quintetto PDF” nasce come “Trio J.C.” nel 2008.

Si esibisce per anni in diversi contesti (locali, circoli, teatri, piazze) riscontrando fin da subito  apprezzamenti da parte del pubblico.

Partendo dagli standard, il gruppo si muove alla ricerca di nuove esperienze creative, approdando definitivamente in modalità esecutive basate esclusivamente sull’ improvvisazione, sfruttando la particolarità degli strumenti usati.

L’ obiettivo del gruppo è la ricerca di una sempre maggiore intesa esecutiva, che prende spunto da disegni   indicanti  le modalità espressive e a volte  le tonalità.

I componenti del gruppo sono:

  • Dario Cardelli   - Chiviola

  • Pier Lego          - Basso

  • Tobias Winter   - Chitarra con effetti

  • Fedele Stucchi -Trombone – Lisarda

  • Daniel Kolle     - Percussioni etniche - Voce

True Voices Sax Quartet

è un gruppo di quattro sassofonisti (David Brutti, Daniele Manciocchi, Davide Grottelli e Carlo Micheli) provenienti ognuno da esperienze diverse a livello musicale che vanno dal funk al jazz fino al classico, passando per altri stili e generi musicali.

Il risultato dell'ensemble è la creazione di un suono molto particolare derivante da arrangiamenti originali di brani che in partenza non sono stati pensati per tale formazione e che, nell'adattamento, trovano una nuova veste ritmica ed armonica.

I quattro sassofonisti, che hanno come comun denominatore gli strumenti artigianali della fabbrica Italiana Rampone e Cazzani, si cimentano in un repertorio che prende spunto per lo più  da brani famosi degli anni '70 rivisitati in modo originale per la formazione acustica.

 

Ensemble Pecelli
Marco Rainelli  - Flauto Solista
Andrea Pecelli  - Direttore

Musiche di Albinoni, Corelli, Vivaldi

 
 

Orchestra del Liceo Gobetti
Corso orchestrale dal 5 al 9 luglio
Concerto finale