Stagione 2021 - I Protagonisti
Insieme per ripartire!!

GMO Orchestra

Sabato 3 luglio ore 16,30 GMO Orchestra Piazza XXIV Maggio Quarna Sopra

Orchestra Liceo Gobetti

Venerdì 9 luglio ore 18,30 Fabbrica Grassi Orchestra del Liceo Gobetti di Omegna Concerto di fine Corso

Collins CubUsIta

Sabato 10 luglio 2021 ore 21,00 Fabbrica GRASSI CUBUSITA PROJECT Chris Collins - Saxofoni e Clarinetti David Brutti - Saxofoni Lorenzo Erra - Piano Roberto Mattei - Bass Williams Garzón - Percussioni e Voce Progetto con musiche originali del compositore Julio Jay Mustelier Blend Tra Cuba - Italia - Usa

Ensemble Pecelli

Domenica 18 Luglio ore 18,00 Oratorio del Saliente Ensemble Pecelli Marco Rainelli Flauto solista Andrea Pecelli Direttore

2 voci True Sax Concerto

Sabato 24 luglio ore 21:00 Fabbrica GRASSI Concerto Sax 2 Voci True Voices Sax Quartet Daniele Manciocchi - Sax Soprano Carlo Micheli - Sax alto Davide Grottelli - Sax tenore David Brutti - Sax baritono

Clarionet

Venerdì 30 Luglio ore 21,00 Oratorio del Saliente Concerto CLARIONET clarinetti antichi - Sabato 31 luglio ore 10,00 MASTERCLASS Docente Rocco Carbonara

Prof.Francesco Carreras

Sabato 31 luglio ore 16,00 Auditorium del Museo Conferenza Relatore Prof.Francesco Carreras “Pietro Piana e la tradizione dei tornitori della Val Strona a Milano” Con interventi musicali del Clarionet Ensemble.

David Brutti - Nicola Lamon

Sabato 7 agosto ore 17,00 Passeggiata Musicale alla scoperta degli Organi storici di Quarna David Brutti: Cornetto e Saxofono Nicola Lamon: Organo

Concerto all'alba Immmagine2

Domenica 8 agosto ore 6,00 Piazzale Belvedere Quarna Sopra Concerto all'alba Corpo Musicale Egidio Rampone di Quarna LEE IN JAE (STELLA LEE) Soprano SONG JINHEON (GINO SONG) Baritono INAE KIM Pianoforte

PDF INTERPLAY

Sabato 21 agosto ore 21,00 Fabbrica Grassi PDF Interplay Dario Cardelli Chitarre e chiviola Pier Lego Basso Fedele Stucchi Trombone e Lisarda

Giuseppe Garbarino

Sabato18 settembre ore 10,00 Fabbrica GRASSI Incontro con Giuseppe Garbarino ore 21,00 Concerto - "Musica per gli Amici" Alessandro Licostini clarinetto Vittoria Licostini voce soprano Simone Faraoni pianoforte Giuseppe Canone sax soprano Simone Geda sax alto Luca Barchi sax tenore David Brutti sax baritono

 

Il Corpo Musicale Egidio Rampone di Quarna vi attende al Belvedere Quarna Sopra alle ore 6,00 per la 2ª Edizione del CONCERTO all'alba

Un saluto musicale al nuovo giorno.

Musica e canto uniti per festeggiare il sole che nasce dietro al Mottarone e si riflette sul Lago d'Orta

Ospiti:
LEE IN JAE (STELLA LEE) SOPRANO

È diplomata in canto lirico presso il Conservatorio “G. Nicolini” di Piacenza.

È diplomata in canto lirico presso la Civica Scuola di Musica “Claudio Abbado” Milano

È stata premiata a concorsi internazionali tra cui “Magda Olivero”, “Note Pucciniane”,

“G. Simionato”, ”P. Boni” ecc.

Attestato “Masterclass con M. James Vaughan”, primo Maestro di sala del Teatro alla Scala.

Ha interpretato i ruoli principali in varie opere quali “Tosca”, “Cavalleria Rusticana”

al Teatro del Buratto al Pime di Milano e in diversi teatri in Italia e all’estero.

Ha partecipato al Concerto tenutosi all’Auditorium Enrico Caruso, in occasione della celebrazione dell’anniversario della nascita di Giacomo Puccini, organizzato dalla Fondazione Festival pucciniano di Torre del Lago Puccini.

E’ stata docente di vocalità per il coro Canti Corum di Milano.

 Attualmente è docente di Classe di canto lirico per CPSM (corso popolare serale musicale) al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano (sin dal 2009). Continua la sua attività in Italia e all’estero.

SONG JINHEON (GINO SONG) BARITONO

Diploma e laurea di secondo livello in canto lirico conseguiti al Conservatorio “G. Nicolini” di Piacenza.

È stato premiato a concorsi internazionali tra cui “P. Cappuccilli”, “F. Mattiucci”, “P. Boni”, “G. Poggi”, “L. Triulzio di Belgiojoso” ecc.

Attestato “Masterclass con M. James Vaughan”, primo Maestro di sala del Teatro alla Scala.

Ha interpretato i ruoli principali in varie opere quali “Rigoletto”, “Le Nozze di Figaro”, “Pagliacci”, “Lucia di Lammermoor”, “Cavalleria Rusticana”, “Opera da tre soldi”, “Tosca”,

“Madama Butterfly”, ”La Bohéme ecc.. in diversi teatri in Italia e all’estero.

 Attualmente collabora con il conservatorio “G. Nicolini” di Piacenza come Tutor nella Classe di canto della Prof.ssa M. L. Groppi.

 Continua la sua attività in Italia e all’estero.

INAE KIM PIANOFORTE
Nata nel 1991 a Incheon, Corea del sud.
Si è diplomata in pianoforte presso il liceo musicale di Chungbuk.
Giunta in italia per perfezionare I suoi studi al Conservatorio "Guido Cantelli" di
Novara, consegue la laurea triennale in pianoforte e attualmente frequenta
il biennio specialistico in Maestro collaboratore,
Ha partecipato a numerosi concerti lirici come Maestro accompagnatore sia per il
Conservatorio di Novara che per il Teatro di ChungBuk in Corea del sud
 

 
 

L’Orchestra dei Giovani Musicisti Ossolani, anche conosciuta come GMO, è nata nel 2001 da un’innovativa idea del Maestro Alberto Lanza:

dare la possibilità a “musicisti in erba” di fare la loro prima esperienza di musica d’insieme unendo strumenti a fiato, archi, percussioni e strumenti digitali in un unico gruppo.

L’idea è risultata vincente e ad oggi il gruppo è composto da circa 100 elementi compresi tra i 10 ed i 30 anni provenienti da tutta la provincia del VCO, dal Novarese e dalla provincia di Milano.

Il repertorio del gruppo si ispira da molti anni a musiche tratte dalle più belle colonne sonore dei film e dei musical più famosi di tutti i tempi,  inoltre l’orchestra ha avuto la possibilità di esibirsi in un secondo repertorio di  musiche originali che hanno come tema i paesaggi della Val d’Ossola; i GMO si sono anche lungamente cimentati con successo su un terzo repertorio che si ispira a musiche provenienti dal continente americano.

I molteplici timbri dovuti alle diverse tipologie di strumenti, il repertorio affascinante ed avvincente,

l’energia che i ragazzi trasmettono attraverso la musica che suonano, danno vita ad un’orchestra straordinaria ed unica nel suo genere. L’orchestra è formata da strumenti a fiato (flauti, clarinetti, saxofoni, trombe, tromboni, corni), archi (violini, violoncelli, contrabbasso), fisarmonica, pianoforti digitali, chitarre, basso elettrico, batteria, svariati strumenti a percussione e voce solista in alcuni brani.

I GMO in 19 anni hanno realizzato più di 300 concerti in tutta Europa.

 

David Brutti

è nato a Foligno nel 1979. Ha studiato saxofono con Jean-Marie Londeix e Marie Bernadette Charrier presso il Conservatorio di Bordeaux, ottenendo la “Medaille d’Or”, e con Pier Narciso Masi presso “Accademia Pianistica Internazionale di Imola”, ottenendo il Master in Musica da Camera. Dal 2000 al 2008 David Brutti è stato premiato in oltre quindici competizioni internazionali e nazionali tra cui il Gaudeamus Interpreters Competition 2007 – Amsterdam, e “What’s next 2006 ” – Nuova Consonanza e gode di un'intensa attività concertistica nel mondo della musica contemporanea, jazz e classica. Nel 2012 inizia lo studio del cornetto e della prassi musicale Rinascimentale e Barocca con Andrea Inghisciano. Frequenta inoltre i corsi di Josué Melendez, Claudia Caffagni, Kees Boeke.

Ha collaborato tra gli altri con Odhecaton, Accademia Bizantina, Modo Antiquo, La Pifarescha, Ensemble “il Gusto Barocco” (Stuttgart), L’Estro d’Orfeo, Cappella Marciana (Venezia), Cappella Musicale di S. Petronio (Bologna), Lautten Compagney, Antonio Florio, Gabriel Garrido, Federico Maria Sardelli e si esibisce in numerosi festival di musica antica come Festival Claudio Monteverdi (Cremona), Trigonale 2016 (Maria Saal - Austria), Sagra Musicale Umbra e nei principali teatri, chiese e sale da concerto come Teatro Regio - Torino, Teatro Olimpico - Vicenza, Teatro Ponchielli - Cremona, Mannheim Nationaltheater, Auditorium Haydn - Bolzano, Teatro Abbado - Ferrara. Ha effettuato registrazioni Amadeus, per Arcana, Brilliant Classics, Bongiovanni, Radio Vaticana, ORF1 e Tactus.

Nicola Lamon

studia organo con Elsa Bolzonello Zoja, clavicembalo con Sergio Vartolo e Marco Vincenzi presso conservatorio “B. Marcello" di Venezia conseguendo il diploma “Cum Laude”. Ha conseguito inoltre il diploma in Canto Gregoriano a pieni voti con Lanfranco Menga. Si perfeziona con H. Davidsson, W. Porter, J. L. Gonzalez Uriol e presso l'Accademia Chigiana di Siena con Cristophe Rousset, conseguendo il diploma di merito.

Ha ottenuto diversi riconoscimenti in vari concorsi nazionali e internazionali: in organo il terzo premio a Borca di Cadore nel 2001 e nel 2005, il primo premio a Viterbo nel 2003 e il terzo premio a Fano Adriano (TE) nel 2006; in clavicembalo il primo premio a Fusignano (RA) nel 2003 e il primo premio a Pesaro nel 2005.

Segue e studia con particolare interesse il rapporto canto gregoriano, organo, liturgia, musica vocale e basso continuo, ricoprendo la carica di organista presso la prestigiosa basilica di San Marco in Venezia.

Svolge inoltre attività di organista e clavicembalista continuista in diverse formazioni collaborando inoltre come tale a masterclass e corsi di perfezionamento.

E’ stato docente presso il conservatorio “C. Pollini di Padova” di pratica della tastiera e lettura del repertorio vocale. Attualmente svolge attività di accompagnatore al clavicembalo presso i conservatori Arrigo Pedrollo di Vicenza e Agostino Steffani di Castelfranco Veneto (TV). È impegnato altresì nella monumentale esecuzione integrale dei due libri del Clavicembalo ben temperato di J. S. Bach.

 

Il Trio Clarionet nasce nel 2019 dalla passione dei tre musicisti (Rocco Carbonara, Lycia Gialdi e Stefano Rapetti) per la ricerca del suono autentico degli strumenti da cui i compositori, dall’epoca di Mozart fino alla metà dell’800, sentivano suonare le proprie opere. Rinunciando alla maggior comodità tecnica degli strumenti moderni, ricerchiamo le prassi esecutive e le caratteristiche timbriche dei clarinetti che eseguivano le musiche, allora appena composte, degli autori del Periodo Classico.

Progetto “PARLA PIETRO PIANA”

Vita e imprese di un grande costruttore di strumenti musicali, tra Valle Strona, Quarna e Milano

nella prima metà dell'800.

– Masterclass gratuita di clarinetto classico e moderno con il M°Rocco Carbonara

– Concerto del Clarionet Ensemble (Carbonara, Gialdi, Rapetti) con clarinetti storici

– Conferenza del prof. Francesco Carreras:”Pietro Piana e la tradizione dei tornitori della val Strona a Milano”

– Esposizione di clarinetti e flauti Piana dalle collezioni Carbonara e Carreras

 

30 luglio dalle 14.00 alle 17.00 e 31 luglio dalle 9.00 alle 13.00, Auditorium Museo dello Strumento Musicale
Masterclass del M°Rocco Carbonara

L'iscrizione è aperta sia ai clarinetti antichi che ai moderni, senza vincoli di età.

Si consiglia di comunicare in anticipo i brani che si intendono presentare.

La partecipazione è gratuita, con obbligo di prenotazione.

 

30 luglio ore 20.30, Oratorio del Saliente: Concerto del Trio Clarionet

(Carbonara, Rapetti, Gialdi) con clarinetti storici dell'epoca mozartiana, clarinetti sistema Mueller e

clarinetti di Pietro Piana.

  • W.A.Mozart: Divertimento n°2 (Allegro, Menuetto, Larghetto, Menuetto, Rondò)

  • W.A.Mozart: Tre celebri arie (dal divertimento n°6)

  • G.Gherardeschi: Tre Sonate

  • A.Stadler: Capriccio n°2 per clarinetto solo eseguito su strumento originale Pietro Piana

  • Arie di G.Verdi e G.Rossini per due clarinetti

  • J.J.Bouffil: Andante, Menuetto e Allegro moderato dal Trio n°1

  • J.F.Hummel trio n° 2

31 luglio ore 15.00, Auditorium Museo dello Strumento Musicale:

Conferenza del Prof. Francesco Carreras

“Pietro Piana e la tradizione dei tornitori della val Strona a Milano”

Con interventi musicali del Clarionet Ensemble.

 

ROCCO  CARBONARA

Dopo il diploma, conseguito a pieni voti presso il Conservatorio "G.Verdi" di Milano, perfeziona i suoi studi con Giuseppe Garbarino (Accademia Chigiana di Siena) ed Antony Pay (Accademia Internazionale L.Perosi di Biella).

In qualità di primo clarinetto ha suonato con l'Orchestra del Teatro Comunale di Treviso, l'Orchestra da Camera Milano Classica, l'Orchestra RAI di Milano, la Budapest Chamber Orchestra e l'Orchestra di Padova e del Veneto della quale è membro stabile dal 1989.

Ha collaborato e collabora con musicisti di livello internazionale quali, per citarne alcuni, Antony Pay, Antonio Ballista, Anahi Carfi, Marco Rizzi, Michele Lomuto, Gabriele Cassone, Trio di Parma, David Shifrin, il Quintetto Slowind di Lubjana, Luisa Castellani, Luigi Ferdinando Tagliavini, Eric Hoeprich suonando per le maggiori istituzioni musicali italiane ed europee.

Ha tenuto seminari sulle nuove tecniche del clarinetto per i corsi di composizione di Umberto Rotondi (Musica in Prospettiva di Perugia, 1991), di Giacomo Manzoni (Festival Frentano di Lanciano, 1994), di Azio Corghi (Fondazione Toscanini di Parma, 1996).

In qualità di solista con orchestra ha eseguito le Variazioni in do di Rossini, il Concertino op.26 di Weber, la Sinfonia Concertante di Mozart, il Doppio Concerto op.88 di Bruch, il Concerto di J.Stamitz. Sempre in qualità di solista con orchestra ha eseguito l’Introduzione Tema e Variazioni e le Variazioni a più strumenti obbligati, nella prima esecuzione in tempi moderni, di Gioacchino Rossini con l’Orchestra da Camera Milano Classica.

Dal 1997 si dedica allo studio e alla prassi esecutiva con il clarinetto antico. In questo ambito è stato solista con l’Accademia Barocca Hermanns di Perugia (eseguendo e incidendo per la casa discografica Bottega Discantica il concerto in re minore di Telemann per due chalumeaux e orchestra) e con l’Accademia Litta di Milano (eseguendo la Sinfonia Concertante K297b di W.A.Mozart, la concertante di K.Stamitz per clarinetto e fagotto, le Variazioni per clarinetto e orchestra di G.Rossini). Sempre con il clarinetto antico ha collaborato con l’Orchestra della Pietà de' Turchini di Napoli, l’Ensemble dell'Arcimboldo di Padova, l’Accademia Musica di Amsterdam , l’ Ensemble Augustantica di Aosta, l’Orchestra Auser Musici di Pisa, I Barocchisti di Lugano, il Complesso Barocco di Alan Curtis, il Merseburger Hofmusik di Lipsia, La VerdiBarocca di Milano, Les Musiciens du  Prince di Montecarlo e l’Innsbrucker Festwochen Orchestra.

Per Amadeus ha inciso le Serenate per fiati K375, K388 e K361 (Gran Partitta) di W.A.Mozart con clarinetto concertatore Antony Pay.

Ha registrato per Claves, Pilz, Ricordi, Velut Luna, Arcophon/Rivo Alto, Bottega Discantica, Limen.

Ha tenuto corsi e master class sul clarinetto storico presso i Conservatori di La Spezia, Trieste e l’Istituto Pareggiato di Gallarate.

E’ docente di clarinetto e clarinetto storico presso il Conservatorio A.Pedrollo di Vicenza.

 

LYCIA GIALDI

Laureata in Clarinetto e successivamente in Musica da Camera presso il Conservatorio di Parma, ha studiato con F.Meloni, perfezionandosi in corno di bassetto e clarinetto basso con D.Zanchetta.

 

Ha inciso con vari organici orchestrali e cameristici per le etichette discografiche Deutsche Grammophon, Warner Classics, Fonit Cetra, Nuova Era, Stradivarius, Dynamic, RAI Trade, MDG Recording, Tawa, Musica Viva Records ed è stata trasmessa in diretta televisiva per RAI 3 (Concerto al Quirinale, 31 dicembre 2005, clarinetto basso), diretta radiofonica per Radio 3 e per la ORF austriaca (rispettivamente per i Festival di Musica Antica di Vienna 2010 e Innsbruck 2018) e in differita per RAI 5 (Innsbruck Festival).

 

Collabora e ha collaborato con orchestre ed enti lirici quali: Orchestra Filarmonica del Teatro alla Scala, Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, Orchestra de “I Pomeriggi Musicali”, Orchestra del Teatro Bellini di Catania, Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari, Orchestra del Teatro Regio di Parma, Orchestra di Padova e del Veneto, Orchestra Internazionale d’Italia, Orchestra Milano Classica, Orchestra dell’Accademia del Teatro alla Scala, etc.) con direttori e solisti come D.Harding, L.Shambadal, M.Turkovic, H.Schellenberger, P.Domingo, K.Zimmeman, H.Soudant, W.Humburg, K.Blacher, A.Mayer, D.Renzetti, U.Benedetti Michelangeli, G.Cassone, B.Canino, R.Filippini, L.Nucci, V.La Scola, M.Pertusi, etc.

Si è esibita nelle principali città italiane ed estere nell’ambito di importanti festival e stagioni concertistiche (“Resonanzen” di Vienna, “Festival MITO” di Milano, “International Festival Mozart” di Rovereto, “Anima Mundi” di Pisa, “Serate Musicali di Milano”, “Verdi Festival” di Parma, “Gioventù Musicale d’Italia”, FAI di Parma e Brescia, etc.) nei maggiori teatri italiani ed europei quali: “Konzerthaus” di Vienna, “Gewandhaus” di Lipsia, “Tonhalle” di Zurigo, “Megarou Mousiki” di Atene, “Theatre an der Wien”, “L’Auditori” di Barcellona, “Palau de la Musica” di Valencia, “Onassis Cultural Centre” di Atene, “Teatro alla Scala” di Milano, “La Fenice” di Venezia, “Teatro dell’Opera” di Roma, “Politeama” di Palermo, “Bellini” di Catania, “Arcimboldi” di Milano, “Dal Verme” di Milano, “Verdi” di Trieste, “Regio” di Parma, “Grande” di Brescia, etc.

 

Idonea all’audizione, ha frequentato i corsi dell’Accademia per Professori d’Orchestra del Teatro alla Scala 2003/04 in qualità di clarinetto basso.

Laureata con il massimo dei voti in Clarinetto Storico presso il Conservatorio di Vicenza ha collaborato con orchestre barocche e classiche quali Kamerata Megarou Mousikis, Barock Orchestra of Patras, Armonia Atenea, Academia Montis Regalis, Orchestra barocca Silete Venti, Cremona Antiqua, Orchestra Barocca di Bologna, Accademia Hermans, Orchestra Classica Italiana, Oficina Musicum, Orchestra San Marco, etc., all’interno di stagioni e festival di musica antica tra cui: Salisburgo “Salzburger Festspiele” (Teatro Haus für Musik), Atene (Teatro Megarou Mousikis e Onassis Cultural Center), Innsbruck “Festwochen der Alten Musik” (Landestheater), Parigi (Théâtre des Champs-Élysées), Bergamo “Festival Donizetti Opera” (Teatro Sociale),  etc., con solisti del calibro di F.Fagioli e M.E.Cenic, effettuando incisioni discografiche per le etichette Deutsche Grammophon, Warner Classics, MDG International.

Nel gennaio 2010 ha partecipato in formazione cameristica alla prestigiosa stagione di musica antica “Resonanzen 2010” presso la Konzerthaus di Vienna su invito dello stesso teatro, concerto trasmesso in diretta radiofonica per la ORF (Österreichischer Rundfunk).

Come artista ha lavorato per agenzie internazionali quali Stage Door di Bologna e Parnassus Arts Productions di Vienna.

 

STEFANO RAPETTI

Si diploma in clarinetto con il massimo dei voti al Cons.“G. Cantelli” di Novara sotto la guida del M° Sandro Tognatti.

Partecipa a Master Class con Charles Neidich, Fabrizio Meloni e Alessandro Carbonare e nel 2003 ottiene, con il M°Thomas Friedli, il diploma dell’Accademia di Alto Perfezionamento presso l’Accademia “L. Perosi” di Biella con valutazione “eccellente”.

Ottiene borse di studio per vari corsi di formazione orchestrale, tra cui quelli dell’Orchestra Giovanile Italiana di Fiesole, dell’ Accademia del teatro La Scala (per due anni consecutivi, con il M° Denis Zanchetta) e del Conservatorio Paganini di Genova con Vincenzo Mariozzi.

Collabora con numerose orchestre (OCM Orchestra da Camera di Mantova, Teatro Coccia di Novara, Orch. Sinf. di Savona, Orchestra dell’Accademia della Scala, “I Virtuosi di Roma”, Orch. Sinf. del Piemonte, Orchestra Pressenda di Cuneo ecc.), tenendo concerti in sedi prestigiose quali il Lincoln Center di New York, il KKL di Lucerna, il Teatro Verdi di Firenze.

Nel 2005 ottiene l’idoneità per l’Orchestra dell’Arena di Verona, sia come clarinetto che come clarinetto piccolo.

Ha collaborato con numerose orchestre di fiati, tra cui l’Orchestra di fiati “Accademia”, la filarmonica di Lugano e OFSI (Orchestra di Fiati della Svizzera Italiana).

Dal 2008 si dedica allo studio della musica barocca e nel 2013 si diploma in flauto dolce barocco presso la Civica Scuola di Musica di Milano con il M° Daniele Bragetti (frequentando anche master class con Walter van Hauwe, Stefano Bragetti, Claudia Caffagni) e svolge attività concertistica con l’Ensemble Barocco Vermeer.

Dal 2015 intraprende un nuovo percorso in cui si fondono le competenze acquisite con il clarinetto moderno e quelle di musica antica, dedicandosi allo studio del clarinetto classico su strumenti originali del XVIII sec, sotto la guida del M°Rocco Carbonara (seguendo anche lezioni con Eric Hoeprich e Luca Lucchetta) con cui collabora nell’ambito del Clarionet Ensemble.

 

Giuseppe Garbarino, celeberrimo clarinettista e direttore d’orchestra oltre che compositore, si é diplomato in composizione con Bettinelli al Conservatorio “Boito” di Parma e in clarinetto al “Paganini” di Genova. Personalità poliedrica della vita musicale italiana, si impone all'attenzione internazionale come clarinettista vincendo il Concorso di Ginevra (1963) e ben cinque concorsi nazionali, tra cui quello alla Scala di Milano dove è stato I° Clarinetto tra il 1966 e il 1973.

Nel ’72 ha fondato l’Ensemble Garbarino col quale ha presentato alla Scala di Milano e in tutto il mondo opere di grandi autori del ‘900 (molte delle quali a lui dedicate) fra cui Petrassi, Donatoni, Clementi, Castiglioni, Xenakis, Scelsi.Tra i molti riconoscimenti avuti si annoverano il “Diapason d’Oro” della RAI (1971) e il “Viotti d’Oro” di Vercelli (1980). Nel 1983 ha fondato l’Orchestra Sammartini di Milano (per la divulgazione delle origini della sinfonia italiana), ospitando Carlo Zecchi ad inaugurarla.

Dal 1985 al 2003 é stato presidente della SIMC (Sezione italiana della ”International Society for contemporary music”). Ha diretto alla Scala (Milano), al Santa Cecilia (Roma), le orchestre RAI di Milano e Torino, oltre che nei più importanti teatri italiani.  

Ha diretto nei maggiori centri europei quali Madrid: Teatro Real “Filarmonica Nacional”; Parigi: Teatro Champs Elysee; Sofia (Sal Bulgaria) Orchestra “Pasdeloup Concerts” – Sinfonica della Radio Zagabria “Zagreb Filarmonia”; Olanda: Radio Hilversun; Polonia: Varsavia, Katowice, Danzica, Poznan, Krakovia, ecc.

 Regolare ospite dell’Orchestra Toscanini di Parma, con la quale per un decennio ha effettuato diverse tournèes presentando programmi di musica del ‘900 ai Festival di New York (1991), di Atene (1982) e di Parigi al Centre Pompidou-IRCAM (1994). Dall’89 al ’96 è stato direttore ospite all’Arena di Verona dove ha diretto svariati programmi, dal Requiem di Mozart a Strawinski, Varése, a tutto il Novecento.

 Di grande rilievo la sua attività didattica in varie Università inglesi e israeliane, al Conservatorio di Milano, all’Accademia Chigiana di Siena. Ha tenuto corsi di Alto perfezionamento orchestrale a Ravello, Fiesole, Saluzzo e a Cracovia.  Ha inciso per le case discografiche Cbs, Ducale, Nuova Era, Edi Pan.     Dalla fine degli anni '90 si intensifica la sua attività di compositore realizzando un cospicuo repertorio cameristico e sinfonico.

Sabato 18 settembre ore 21.00

Concerto  “Giuseppe Garbarino - Musica per gli amici”

 

Quarna Sotto alla  “Fabbrica Grassi”

Ingresso riservato ai Soci (Costo Tessera € 20,00)

 

Programma

Musiche  di Giuseppe Garbarino

 

BOUNCE (Varianti) per clarinetto e pianoforte

 

QUATTRO CANZONI (su testi di Gianni Bombaci) per voce e pianoforte (2018)

- In certi pendii

- Foglie

- Hai nome Michela

- Ciliegie

 

FIGURE IN OMBRA per Clarinetto e pianoforte (2018)

 

YELLOW SUITE per Quartetto di Sassofoni (2010)

- Promenade

- Bounce for Liza

- Nocturne

- Riff for Daisy

Alessandro Licostini clarinetto
Vittoria LIcostini voce soprano
Simone Faraoni pianoforte


Giuseppe Canone sax soprano
Simone Geda sax alto
Luca Barchi sax tenore
David Brutti sax baritono

 

 PDF Interplay

 

Un mosaico è un insieme di tessere che da sole sembra non abbiano significato, ma insieme possono formare capolavori.
La ricerca del “PDF INTERPLAY” si muove sfruttando elementi che coniugano esperienze del passato con le tecniche più moderne, aspetto evidenziato dall’ uso di strumenti particolari come la “Chiviola” (incrocio tra la chitarra e la viola, ideato, costruito e suonato da Dario Cardelli), la “Lisarda” (Strumento antico inserito in contesto moderno), la “Chitarra con effetti”.
L’aspetto fondamentale delle esecuzioni del gruppo resta comunque la prassi esecutiva: partendo da disegni il gruppo ricerca linee melodiche, incroci armonici e ritmici creando estemporaneamente i propri brani.
Del passato il gruppo sfrutta i materiali che costituiscono gli strumenti, la loro combinazione, gran parte dell’armonia e delle forme musicali. Questi elementi vengono utilizzati per creare insolite armonie, effetti sonori, rumori e cambi di intonazione e da questi, a volte, tornare alla tradizione. La creazione musicale prevede momenti dettati dalla fatalità che ogni musicista deve saper gestire.
Il gruppo interpreta questo modus operandi come parafrasi dell’esistenza che non può essere completamente programmata nel suo svolgersi, ma incontra a volte ignoto e incertezza che vengono risolte con il fare concreto.
I brani del gruppo nessuno li conosce, nemmeno chi li suona. Si presentano ora per la prima volta.

"PDF Interplay".


•    Dario Cardelli    Chitarre e chiviola
•    Pier Lego            Basso
•    Fedele Stucchi   Trombone e Lisarda

La modalità esecutiva si baserà sull' interpretazione di 4/5 disegni che eseguiremo come piccole suite.
 

True Voices Sax Quartet

è un gruppo di quattro sassofonisti (David Brutti, Daniele Manciocchi, Davide Grottelli e Carlo Micheli) provenienti ognuno da esperienze diverse a livello musicale che vanno dal funk al jazz fino al classico, passando per altri stili e generi musicali.

Il risultato dell'ensemble è la creazione di un suono molto particolare derivante da arrangiamenti originali di brani che in partenza non sono stati pensati per tale formazione e che, nell'adattamento, trovano una nuova veste ritmica ed armonica.

I quattro sassofonisti, che hanno come comun denominatore gli strumenti artigianali della fabbrica Italiana Rampone e Cazzani, si cimentano in un repertorio che prende spunto per lo più  da brani famosi degli anni '70 rivisitati in modo originale per la formazione acustica.

 

Ensemble Pecelli
Marco Rainelli  - Flauto Solista
Andrea Pecelli  - Direttore

Musiche di Albinoni, Corelli, Vivaldi

 
 

Orchestra del Liceo Gobetti
Corso orchestrale dal 5 al 9 luglio
Concerto finale

Chris Collins
è un solista jazz statunitense che ha effettuato tournée in Giappone, Sud Africa, Europa e Nord America come leader dei propri ensemble e come solista. Citato come un posto singolare nella scena jazz di Detroit, è anche professore e direttore di studi jazz presso la Carnegie I research University di Detroit - Wayne State University, e presidente e direttore artistico del Detroit Jazz Festival (il più grande festival di musica jazz festa nel mondo.)

Si è esibito in festival jazz tra cui: Cork, Irlanda, Montreux-Svizzera, Panama, Pori, Nizza, Mare del Nord e Glasgow - E ha vinto numerosi premi, tra cui il primo americano a ricevere il Premio Brusoni in Italia nel 2011.

Il suo CD "Detours Detroit" per clarinetto e quartetto di arpe fonde elementi classici e jazz. Il suo "Electro-Monk, Acoustic-Funk", fonde techno e jazz acustico con straordinaria originalità. Il suo successo "Jazz from the Shamrock Shore" (Harriett Jazz / ASCAP) presenta composizioni estese che combinano artisticamente la strumentazione, il vocabolario musicale e il repertorio della tradizione folk irlandese con il jazz americano.

Oltre al suo lavoro su registrazioni commerciali e colonne sonore di film, inclusa la colonna sonora per la premiata uscita della Paramount Pictures "The Big Night", e la serie televisiva Leverage and the Librarian, il lavoro solista di Collins'jazz può essere ascoltato sul CD "A Hot Night In Paris "The Phil Collins Big Band (Atlantic) e numerose uscite jazz. Collins si è esibito con artisti tra cui Danilo Perez, Pistol Allen, Lou Rawls, Mel Torme, Marcus Belgrave, Detroit Jazz All-Stars, Doc Severinsen, Matt Michaels, The Turin Philharmonic 900 e la Detroit Symphony Orchestra

Ha presentato numerosi workshop e residenze in tutto il mondo tra cui il Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino Italia, Berklee Global Jazz Institute, Tokyo Japan, Europe, South Africa, Glasgow, Scotland, e in numerose conferenze nazionali su temi tra cui jazz sassofono/improvvisazione, world -Influenze musicali e formazione jazzistica a distanza.

 

CUBUSITA PROJECT

Progetto con musiche originali del compositore Julio Jay Mustelier -Blend Tra Cuba - Italia - Usa

  • Chris Collins - Saxofoni e Clarinetti

  • David Brutti - Saxofoni

  • Lorenzo Erra - Piano

  • Roberto Mattei - Bass

  • Williams Garzón - Percussioni e Voce